Questo sito utilizza dei cookies interni per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

Home

Una filastrocca al giorno (o quasi)

Una filastrocca al giorno, sempre diversa. Per vederle tutte, clicca qui.
Perché una fiaba al giorno rende più felici.

Category: filastrocche

E questa è la canzone

del povero Tommaso

che passava le giornate

a guardarsi la punta del naso.

 

Dalla mattina alla sera

al suo naso stava attento:

lo riparava dalla pioggia,

d’estate gli faceva vento;

 

se una mosca, per caso,

gli volava vicino

le gridava:-Pussa via!

Sta’ alla larga dal mio nasino.

 

Dove il suo naso finiva

per lui finiva il mondo:

non spinse mai più in là

il suo sguardo meditabondo.

 

E intanto che meditava

gli accadde pure questa:

la sua casa andò in rovina

e il tetto gli cadde in testa…

 

Lo fasciarono tutto quanto,

lo portarono all’infermeria,

lo si sentiva piangere

in Austria e in Ungheria.

 

Non piangeva per il tetto,

questo bravo Tommaso,

ma perché non vedeva più la punta del naso.